La Valle Maira e il turismo ecosostenibile

Condividi questa pagina
  • 89
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

La Valle Maira e il turismo ecosostenibile

Il futuro delle strade bianche della Valle Maira è di diventare car-free, dedicate solo a chi cammina o pedala, per continuare a promuovere il turismo lento e sostenibile. Questo è quello che si auspicano il Consorzio Turistico Valle Maira e l’Associazione Percorsi Occitani.

Oltre 55 km di percorsi sterrati su strade ex militari in alta quota, tra i paesaggi più suggestivi delle Alpi Cozie. Si tratta delle strade bianche della Valle Maira un patrimonio inestimabile di percorsi immersi nella natura, che si propone di far diventare car-free, dedicate esclusivamente al turismo eco-sostenibile.

In un momento complesso come quello attuale, consapevoli che tale scelta preclude l’apertura verso determinati settori turistici ma certi che proprio nei momenti di difficoltà bisogna effettuare scelte che condizioneranno il futuro, le 90 imprese aderenti al Consorzio Turistico Valle Maira e dell’Associazione Percorsi Occitani, si sono confrontate sul tema arrivando ad una votazione, il cui esito è stato un comune schieramento verso un’apertura esclusiva di questi percorsi a camminatori, ciclisti e altri mezzi non motorizzati.

Un risultato storico, una riconferma delle scelte coraggiose prese in passato da lungimiranti visionari, apprezzata da turisti provenienti da tutto il mondo, un’affermazione continua contro la comune tendenza.
Ma anche un’indicazione per le amministrazioni locali alle quali giustamente spetta la decisione finale sulle regolamentazioni relative alla fruizione delle strade bianche in quota per il bene del territorio.

Marisa Parola
Informazioni su Marisa Parola 31 Articoli
Advisor PiemontEventi