L’italo-argentina Maria Josefina Cerutti, con il suo libro “Vino amaro”


All’Ippogrifo Bookstore il 17 ottobre l’italo-argentina Maria Josefina Cerutti, con il suo libro “Vino amaro”

Anche la presentazione del libro di Paola Gula, “Favola imbandita”, tenutosi giovedì 3 ottobre presso l’Ippogrifo Bookstore, è stato uno splendido successo.

La prossima ospite in libreria presente nel calendario di eventi in programma si chiama Maria Josefina Cerutti, e sarà in libreria il giovedì 17 ottobre alle 18 con il suo libro “Vino amaro – una storia di emigrazione e dittatura”.

L’autrice, italo-argentina, è la pronipote di Emanuele Cerutti nato nel 1864 a Borgomanero ed è nata a Mendoza, ai piedi delle Ande.

Laureata in Sociologia a Buenos Aires e a Trento con due tesi sul ruolo degli emigrati italiani nel mondo del vino, da allora si è dedicata a studiare l’emigrazione italiana in Argentina.

María Josefina continua a scrivere su varie testate di Buenos Aires, si dedica alla diffusione della cultura e della letteratura del vino e insegna yoga all’Università Nazionale delle Arti di Buenos Aires.

Il libro è storia emblematica sull’emigrazione e sull’ingiustizia della dittatura argentina. Il romanzo autobiografico, edito da Interlinea, prende avvio da rapimento, scomparsa e uccisione del nonno dell’autrice, alla cui famiglia la dittatura sottrasse la casa assieme a tutti i vigneti. Marìa Josefina Cerutti ci trasporta in un mondo nient’affatto distante dal nostro, e per molti aspetti assolutamente contemporaneo.

I Cerutti in Argentina hanno fondato a Mendoza una delle maggiori aziende vinicole del continente. Il 12 gennaio ’77 un gruppo paramilitare entra nella tenuta dei Cerutti e sequestra il nonno Victorio e Omar Masera Picolini, suo genero. Saranno torturati e Victorio costretto a firmare la cessione di casa e vigneti a una società riconducibile ai militari. Victorio e Omar andranno ad allungare la lista dei desaparecidos. La famiglia, persa la Casa Grande si disperde nel mondo.

L’appuntamento successivo, di cui l’Ippogrifo è coorganizzatore, si terrà invece mercoledi 23 ottobre alle ore 18 presso il salone della Fondazione CRC, in via Roma 17 e vede diversi importanti contributi: a partire dall’uscita del nuovissimo libro di Fabio Balocco “Per Gioco – voci e numeri del gioco d’azzardo” edito Neos, la libreria, unitamente all’Associazione Culturale Progetto HAR e al presidio di Cuneo dell’associazione Libera, vuole riportare l’attenzione su un tema sempre attuale come quello dell’azzardopatia.

Oltre all’intervento dell’autore vi sarà dunque un approfondimento del quadro legislativo del Piemonte, con il Consigliere Regionale Ivano Martinetti, un escursus sui progetti e gli interventi messi in campo dall’ASL CN1, grazie alla competenza del dottor Alberto Arnaudo e un quadro della situazione e un rilancio del progetto “Punta su di te 2.0”, portato avanti dal Comune di Cuneo – presente l’Assessora Franca Giordano – e dalle associazioni che con il Comune collaborano – Libera tra tutte – e sostenuto dalla Fondazione CRC che per l’occasione ospita l’evento.

E’ inoltre ancora aperto – e obbligatorio – l’accredito per l’appuntamento organizzato, in collaborazione con l’Ippogrifo, dall’Associazione Culturale “Ego Bianchi” presso la propria sede: sabato 19 ottobre alle 18 Saturnino presenta “Testa di basso”, edito TEA.

Fabrizio Biolé

per

L’Ippogrifo Bookstore

Corso Nizza, 1

12100 CUNEO

0171 601313

L’Ippogrifo srl

piazza Europa, 3

12100 Cuneo

C.F 01875940049

rea CN:0140995

Cap.soc. 51645,69 i.v.

www.ippogrifo.com


Sto caricando la mappa ....

LUOGO: Libreria L'ippogriffo
PROVINCIA DI: Cuneo

DATA: 17/10/2019
ORARIO: 18:00

Aggiungi Evento sul tuo GOOGLE CALENDAR 0


Staff Piemonteventi Marisa Parola
Informazioni su Staff Piemonteventi Marisa Parola 39 Articoli
--