Bando concorso fotografia “Posare lo sguardo. Interpretazione creativa delle opere di Scultura Diffusa 2019 -1^ Biennale Città di Pinerolo”

Bando concorso fotografia

“Posare lo sguardo. Interpretazione creativa delle opere di Scultura Diffusa 2019 -1^ Biennale Città di Pinerolo”

La Galleria Losano Associazione Arte e Cultura propone un concorso di fotografia in occasione della manifestazione Scultura diffusa,prima biennale d’arte contemporanea della Città di Pinerolo,allestita dal 6 settembre 2019 al 6 gennaio 2020.

La Biennale di Scultura, a cura di Patrik Losano e sostenuta dell’Assessorato alla Cultura della città di Pinerolo e dalla Fondazione CRT, vede protagoniste cinque opere degli artisti torinesi Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo con l’obiettivo, da un lato, dicreare un percorso artistico in grado di valorizzare e rinnovare il patrimonio architettonico e urbanistico della città e dall’altro, di offrire una nuova identità al territorio.

Paolo Albertelli si è formato come scultore negli studi dei noti artisti Fermariello, Gastini, Mainolfi e Zorio, collaborando con i paesaggisti Paolo Peyrone e Anna Peyron, mentre Mariagrazia Abbaldo ha lavorato con l’architetto Elio Luzi e gli artisti Dudi D’Agostini e Nella Caffaratti. Insieme hanno fondato nel 1997 lo Studio C&C, un laboratorio di idee che coniugano questa duplice formazione, architettonica e artistica. La loro ricerca formale si intreccia con una sperimentazione innovativa sui materiali e sulle loro tecniche di lavorazione, per realizzare opere che mettono in relazione architettura e natura, scultura e struttura, segno e materia. L’attitudine di fondo mira a una nuova concezione della scultura, che incorpora la tridimensionalità della materia e l’incisività grafica del taglio laser. La libera manipolazione e sperimentazione delle materie prime (acciaio e pietra), che interagiscono con i fattori contingenti (deperibilità e ossidazione), riqualifica l’importanza della manualità, della tecnica e del processo operativo. (Il rapporto emotivo con il territorio è radice d’ispirazione, i paesaggi boschivi diventano paesaggi interiori, dimensioni mentali, metafore personali).

Finalità del concorso

La Galleria Losano Associazione Arte e Cultura ha tra i suoi obiettivi quello di sostenere e valorizzare la creatività del proprio territorio. Attraverso il presente concorso i partecipanti hanno la possibilità di mettere in campo diverse competenze, abilità e ambiti di interesse per sviluppare la lettura critica e creativa di una serie di opere d’arte contemporanea immerse nelpaesaggio urbano, utilizzando il linguaggio fotografico e multimediale. Il progetto rappresenta altresì l’occasione per una rilettura sensibile del lavoro degli artisti e la diffusione della loro poetica.

Tema del concorso

Interpretazione creativa delleopere di Scultura diffusa -1^ Biennale di scultura Città di Pinerolo

Lo spazio pubblico è sempre, anche, lo spazio di un pubblico; i cittadini sono anche spettatori dei luoghi che frequentano e questi luoghi hanno bisogno di essere condivisi, interpretati e raccontati. Attraverso le opere della Biennale, il paesaggio urbano e il paesaggio naturale dialogano e uniscono spazio reale e spazio immaginario, ambiente pubblico ed emozione collettiva. L’arte pubblica ha questa capacità e questo compito, trasportando l’immaginazione verso nuovi orizzonti e attirando l’attenzione verso argomenti importanti del vivere comune. Il tema dell’attraversamento e della crescita di elementi naturali nella materia inerte, scelto per l’occasione dagli artisti stessi, stimola la riflessione sull’urbanizzazione moderna e la presenza vitale della natura, sul rapporto uomo e ambiente e sulla possibilità di un futuro ecologicamente sostenibile. Ai partecipanti del presente concorso si chiede si essere testimoni e interpreti delle cinque opere esposte nelle piazze del centro storico, mettendo in gioco l’immaginario personale. Le opere possono prendere spunto da vari processi creativi: alcuni generati dalla dicotomiapaesaggio incontaminato e architettonico, habitat naturale e artificiale, dialogo tra opere d’arte e spazio pubblico; altri ancora suggeriti dalla suggestione dei materiali naturali e metallici, dall’estetica di segni, disegni e profili. Tutti motivi d’ispirazione per rendere corpo e anima a nuove narrazioni e rappresentazioni della Città di Pinerolo.

Oggetto del concorso, destinatari e modalità di partecipazione

I partecipanti sono chiamati a interpretare una, più di una o tutte le sculture a scala urbana posizionate nel centro storico della Città di Pinerolo (allestite fino al 6 gennaio 2020) e/o le opere di piccolo formato esposte nella Galleria Losano fino al 20 ottobre 2019 (vedi la mappae l‘elenco completodelle opere).

Il concorso prevede tre sezioni:

  1. Sezione Progetti

La “Sezione Progetti”è riservata agli studenti delle scuole medie e superioridel territorio pinerolese, in cui siano attivi insegnamenti di arte e fotografia. Qualora gli istituti dimostrassero interesse verso il progetto, potranno essere attivati workshop personalizzati al fine di acquisire conoscenza e competenza relativamente afotografia e arte contemporanea. Gli operatori del settore educativo sono a disposizione di scuole e docenti per la presentazione della mostra e del concorso nelle classi.

È richiesto un progetto fotografico di classe composto da un massimo di 5 immagini e da un testo di presentazione. Sono presi in considerazione anche i progetti multimediali (video). Si lascia libera interpretazione per l’esposizione, la presentazione grafica e l’impaginazione del progetto.

  1. Sezione Fotografia

La “Sezione Fotografia”è aperta a tutti.

È richiesta una fotografia o una selezione di fotografie con un massimo di 5 scatti.

  1. Sezione Instagram

La “Sezione Instagram”è aperta a tutti.

È richiesta una fotografia o una selezione di fotografie (senza restrizione di numero) postate sul proprio profilo Instagram con gli hashtag#scultura,#fotografia, #pinerolo, #sculturadiffusa,#studioC&C, #gallerialosanoe il tag @gallerialosano. Le fotografie dovranno essere caricate singolarmente (non saranno presi in considerazione gli album) entro il 6 gennaio 2020. Per poter partecipare al concorso è necessario accertarsi di avere un profilo Instagram pubblico. La partecipazione al concorso si intenderà valida dopo che il profilo Instagram @gallerialosano avrà messo il likeallafotografia caricata.

Le fotografie per la “Sezione Progetti”, la “Sezione Fotografia”e la “Sezione Instagram”potranno essere realizzate con qualsiasi dispositivo (macchina fotografica, smartphone, videocamera, GoPro, drone, ecc).

La partecipazione è gratuita. La Galleria Losano si riserva di organizzare un’esposizione delle opere vincitrici presso la sede della galleria o altra sede istituzionale. La stampa delle fotografie selezionate sarà curata in accordo con l’organizzazione del concorsoal fine di garantire qualità e omogeneità dei lavori, con oneri a carico dei soggetti selezionati, il montaggio e l’allestimento sarà invece a cura dell’organizzazione.

È possibile partecipare ad una sola o a tutte e tre le sezioni del concorso (Progetti, Fotografia, Instagram) a patto che le foto candidate per ciascuna sezione siano differenti.

Modalità e termini di consegna del materiale

Per la “Sezione Progetti”e la “Sezione Fotografia”la consegna del materiale dovrà avvenire entro il 6 gennaio 2020 con le seguenti modalità:

– online attraverso wetransfer.com

– all’indirizzo di posta elettronica gallerialosano@libero.it

Per la “Sezione Progetti”la mail dovrà avere come oggetto “Concorso fotografico Scultura diffusa 2019”. La mail dovrà contenere numero e sezione della classe, nome dell’istituto scolastico, nome e contatti del referente e titolo del progetto. Il file allegato dovrà essere nominato nel modo seguente: “numero e sezione della classe_nome istituto scolastico”. Qualora vi siano più allegati si consiglia una numerazione progressiva degli stessi.

Per la “Sezione Fotografia”la mail dovrà avere come oggetto “Concorso fotografico Sculturadiffusa 2019”. La mail dovrà contenere nome, cognome, numero di telefono del partecipante e il titolo della fotografia. Il file allegato dovrà essere nominato nel modo seguente: “nome_ cognome_titolo della fotografia”.

I lavori pervenuti oltre il terminesopraindicato, 6 gennaio 2020, saranno esclusi automaticamente dal concorso. Tutte le foto candidate dovranno essere originali e completamente inedite fino alla data di scadenza del concorso.

Caratteristiche tecniche dell’immagine

Sono ammesse fotografie b/n e a colori. Per la “Sezione Progetti”e la “Sezione Fotografia”si richiede una risoluzione minima di 240 dpi (cm 30×45) e un formato JPEG (.jpg). Non sono ammesse opere interamente realizzate a computer. Le immagini non conformi alle specifiche nonverranno prese in considerazione.

Giuria e premi

Per la “Sezione Progetti”e la “Sezione Fotografia“, i lavori considerati validi e ricevuti nei modi e nei tempi sopra indicati, saranno soggetti ad una selezione da parte di una Giuria così composta:

– Patrik Losano –Presidente della Galleria Losano Associazione Arte e Cultura

– Andrea Balzola –Docente Accademia Belle Arti Torino e Milano, autore multimediale

– Mariagrazia Abbaldo e Paolo Albertelli –Artisti Studio C&C

– Domenico Doglio –Fotografo

– Paola Mongelli –Fotografa

– Agostino Magnaghi –Architetto 

I lavori saranno numerati progressivamente e tenuti anonimi ai membri della Giuria, a tal fine saranno nascosti i dati personali degli autori. La Giuria esprimerà un voto per ciascun lavoro a proprio insindacabile giudizio, sulla base di una graduatoria espressa in decimi (votazione massima 10/10). I lavori saranno valutati sulla base dell’attinenza al tema dato, del messaggio veicolato, della qualità fotografica e realizzativa, del contenuto artistico, dell’originalità e delle potenzialità espresse.

I lavori che otterranno il punteggio più alto (dato dalla sommatoria dei voti ricevuti da ciascun giudice) risulteranno vincitori e si aggiudicheranno i rispettivi riconoscimenti. Tale sistema di votazione consentirà di stilare una graduatoria per ciascuna sezione in modo tale da poter utilizzare, in caso di irreperibilità/mancata accettazione da parte del vincitore, i nominativi successivi nella relativa classifica, come riserve. Nel caso in cui si verifichi un pari merito (stesso miglior punteggio), la decisione sarà stabilita dalla maggioranza assoluta e a insindacabile giudizio dalla Giuria stessa (le graduatorie verranno verbalizzate fino alla 10° posizione).

Saranno premiate le fotografie collocate ai primi tre posti della graduatoria della “Sezione Progetti“e della “Sezione Fotografia“. La Giuria si riunirà per il verdetto entro il mese di gennaio.

Per la “Sezione Instagram” verranno decretate vincitrici le prime tre fotografie singole che al 6 gennaio 2020 avranno ottenuto il maggior numero di voti espressi tramite like.

I vincitori del concorso riceveranno comunicazione mezzo e-mail all’indirizzo di posta elettronica rilasciato in fase di partecipazione entro 5 giorni dalla data di verbalizzazione e dovranno accettare il riconoscimento nei tempi e nei modi indicati nella stessa. In caso contrario il riconoscimento non potrà essere attribuito e si passerà pertanto all’assegnazione dello stesso alla prima riserva utile che dovrà a sua volta accettarlo.

Il premio consiste nell’assegnazione di una targa in favore dei primi tre classificati per ciascuna sezione. I premi saranno consegnati nel corso di un evento organizzato nei primi mesi del 2020, nel quale saranno esposti e presentati i lavori vincitori della “Sezione Progetti”e della “Sezione Fotografia”(luogo e data da definirsi). La partecipazione o meno all’evento non pregiudicherà in alcun modo la possibilità per i vincitori di ricevere il premio spettante.

Privacy, responsabilità e facoltàdi esclusione

Ogni partecipante è responsabile del materiale da lui presentato al concorso. Pertanto si impegna ad escludere ogni responsabilitàdegli organizzatori del suddetto nei confronti di terzi, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie.

Il concorrente dovràinformare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dal D. Lg. 30 giugno 2003 n. 196, nonchéprocurarsi il consenso alla diffusione degli stessi. In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili.

Ogni partecipante dichiara inoltre di essere unico autore delle immagini inviate e che esse sono originali, inedite e non in corso di pubblicazione, che non ledono diritti di terzi e che qualora ritraggano soggetti per i quali è necessario il consenso o l’autorizzazione egli l’abbia ottenuto.

Gli organizzatori si riservano, inoltre, di escludere dal concorso e non pubblicare le foto non conformi nella forma e nel soggetto a quanto indicato nel presente bando oppure alle regole comunemente riconosciute in materia di pubblica moralità, etica e decenza, a tutela dei partecipanti e deivisitatori. Non saranno perciòammesse le immagini ritenute offensive, improprie e lesive dei diritti umani e sociali.

Diritti d’autore e utilizzo del materiale in concorso

I diritti sulle fotografie rimangono di proprietàesclusiva dell’autore che le ha prodotte, il quale ne autorizza l’utilizzo per eventi o pubblicazioni connesse al concorso stesso e per attività relative alle finalitàistituzionali o promozionali della Galleria Losano, comunque senzafinalitàdi lucro. Ogni autore è personalmente responsabile delle opere presentate, salvo espresso divieto scritto si autorizza l’organizzazione alla riproduzione su catalogo, pubblicazioni, cd e su internet senza finalitàdi lucro e con citazione del nome dell’autore.

Ad ogni loro utilizzo le foto saranno accompagnate dal nome dell’autore e, ove possibile, da eventuali note esplicative indicate dallo stesso.Si informa che i dati personali forniti dai concorrenti saranno utilizzati per le attività relative alle finalitàistituzionali o promozionali secondo quanto previsto dal D.Lg. 30 giugno 2003 n. 196.

Al termine dell’esposizione le fotografie vincitriciverranno restituite agli autori.

Informazioni e contatti:335.5258207gallerialosano@libero.it

www.sculturadiffusa.it